Agricoltura in Regione Basilicata, Fanelli: ampliamo i servizi per le aree interne

Ammontano a circa 580 mila euro le risorse previste dall’ultimo bando della Sottomisura 7.4 “Investimenti per la creazione, modernizzazione ed estensione dei servizi di base per le popolazioni rurali” del Psr (Programma di sviluppo rurale) Basilicata e destinate a quattro Comuni dell’Area interna Marmo Platano – Baragiano, Bella, Castelgrande, Pescopagano (Potenza) – per ampliarne l’offerta di servizi socioassistenziali, culturali e ricreativi. Lo ha reso noto l’ufficio stampa della Giunta lucana, specificando che “con questi finanziamenti il Psr contribuisce, infatti, alla Snai (Strategia nazionale aree interne), che opera per promuovere la tutela, la ricchezza e la diversità del nostro Paese migliorando la qualità dei servizi ai cittadini e le loro opportunità economiche lì dove sono più deboli, in particolare nelle aree più lontane dai centri urbani”.

“Alla marginalità delle aree interne – ha evidenziato l’assessore regionale all’agricoltura, Francesco Fanelli – fa da contraltare il loro ricco patrimonio in termini di attrattori naturali, biodiversità, qualità della vita. La recente pandemia da covid-19 ha evidenziato diverse criticità degli agglomerati urbani, dalle quali le aree in parola sono quasi immuni. Anche per questo puntiamo su un loro rinnovato protagonismo, non solo con i 23,5 milioni di euro destinati alla Snai dal Psr Basilicata 2014-2020, cui speriamo di poter aggiungere ulteriori risorse nella futura programmazione, ma anche con interventi a valere sulle altre Sottomisure del Psr, con le quali – ha concluso – intendiamo sostenere processi di rivitalizzazione sociale ed economica delle aree rurali interne”.