Torre Guaceto, una coppia di anatre marmorizzate è arrivata nella riserva

Eccezionale avvistamento a Torre Guaceto. Qui, in uno specchio d’acqua della Riserva Naturale è stata registrata la presenza di una coppia di anatre marmorizzate.

Si tratta del secondo avvistamento in Puglia, il primo di una coppia di questa specie definita vulnerabile e a elevato rischio estinzione nella lista rossa mondiale redatta da BirdLife International.

L’apparizione dei due esemplari nella riserva è stata definita un evento quasi miracoloso da parte del personale del Consorzio di Gestione, vista la rarità degli avvistamenti negli ultimi venti anni in Italia. Gran parte della popolazione europea di questi animali, infatti, si concentra in Spagna, dove la graduale invasione da parte dell’uomo degli ambienti naturali ne sta comportando la scomparsa.

Dall’inizio degli anni 2000, alcuni individui sono stati registrati nelle zone umide della Sicilia sud-occidentale, vani poi sono stati i tentativi di progetti per la riproduzione proprio in terra siciliana. A oggi, l’unica via percorribile per la protezione della specie è la tutela degli habitat a loro più favorevoli.

Ed è quello che si sta facendo a Torre Guaceto, dove l’arrivo della coppia di anatre marmorizzate testimonia lo stato di ottima salute di cui godono la palude e lo specchio d’acqua scelto dai due esemplari, frutto di un intervento di ingegneria naturalistica realizzato dal Consorzio.

La coppia potrebbe ora decidere di migrare verso l’Africa con l’arrivo delle temperature più fredde, oppure stabilirsi qui e dar vita a una colonia. Resta comunque costantemente monitorata dal personale dell’ente.