Legambiente, pubblicato il Rapporto Spiagge 2021

Legambiente denuncia una gestione incontrollata delle spiagge, chiedendo al più presto una legge che ne garantisca una libera e gratuita fruizione. In Puglia è Peschici, nel Foggiano, la località a risultare in testa tra quelle con la maggiore occupazione di spiagge in concessione. Sono il 74% del totale, con un aumento in Italia del 12,5%.

Il dato è emerso dal Rapporto Spiagge 2021 di Legambiente, nel quale la Puglia risulta anche, accanto alla Sardegna, tra le regioni virtuose per l’aumento degli stabilimenti green. Le due regioni sono anche quelle che hanno stabilito il principio del diritto di accesso al mare per tutti, fissando una percentuale di spiagge libere pari al 60%.

Su un totale di 303 km di spiaggia pugliese, si contano 5.570 concessioni, con una percentuale di occupazione del litorale sabbioso pari al 39,1%.

Infine nel Salento, a Gallipoli, spazio alle pratiche virtuose per contrastare l’erosione costiera. Qui sono state utilizzate palizzate in castagno come struttura di difesa e una serie di graticci per la stabilizzazione del sedimento ed è previsto un piano di ripristino vegetazionale.