Xylella: in Puglia sostituite 740mila piante infette

Sono state 740mila nel Salento le piante infette dalla Xylella sostituite con 400mila nuove piante di leccino e 340mila di favolosa. Ma ci sono richieste per altri 3,2 milioni di sostituzioni di alberi che richiedono un investimento di 200 milioni di euro. Solamente in provincia di Lecce sono 6 milioni le piante di olivo da sostituire e servirebbero 400 milioni di euro. Ad evidenziare questi numeri è il direttore del dipartimento Agricoltura della Regione Puglia, Gianluca Nardone, ascoltato in commissione Agricoltura per fare il punto sul Piano di contenimento della Xylella.

Nardone ha rassicurato sulle azioni di monitoraggio nella zona della Piana degli ulivi monumentali. Quanto alla possibilità di ricorrere agli innesti, Nardone ha evidenziato che la misura messa a bando non ha avuto molto successo: sono stati erogati solo 500mila euro sui 5 milioni stanziati. Per la ricostruzione del territorio colpito dal batterio, il direttore ha annunciato che si sta lavorando al fine di sbloccare le procedure per il reimpianto con altri tipi di piante arboree.