Puglia, allarme trivelle: la moratoria che sospende i lavori non è stata prorogata

Il sindaco di Monopoli, Angelo Annese: “Senza un piano ci saranno 54 permessi per le ricerche di idrocarburi”

Una minaccia incombe sui mari pugliesi: quella delle trivelle, usate per la ricerca di gas e petrolio. È di nuovo allarme, secondo il sindaco di Monopoli, Angelo Annese, che riferisce della mancata proroga della moratoria alle ricerche petrolifere, in vista della scadenza del prossimo febbraio. “Se non ci sarà un piano – spiega Annese – saranno 54 i permessi finalizzati alla ricerca di idrocarburi. Uno tra tutti è quello nel tratto dei costa a noi noto”. Il sindaco si riferisca a una zona compresa tra Monopoli e Polignano a Mare, punti cardine del turismo pugliese. Il primo cittadino di Monopoli si dice preoccupato del fatto che il governo nazionale non abbia ancora prolungato la moratoria che sospende le attività di ricerca e sviluppo delle risorse di gas e petrolio nel mare italiano. “Come abbiamo già fatto quando è stato necessario, – conclude Annese – siamo pronti a dare battaglia senza tregua. In ogni dove faremo sentire la nostra voce e le nostre iniziative legali”. Sulla questione sono intervenuti anche i portavoce dei Verdi di Puglia, Fulvia Gravame e Mimmo Lomelo, nonché esponenti di Europa Verde. La norma che prevede la proroga della moratoria, dicono, “è scomparsa dal decreto Mille proroghe approvato dal Consiglio dei Ministri del 23 dicembre. Era stata inserita nella prima bozza ma poi è sparita misteriosamente. La responsabilità – sottolineano – è dunque del governo e in particolare dei ministri Patuanelli e Costa del M5s”. Per i Verdi, il via libera alle ricerche di petrolio e gas costituisce “un freno all’industria turistica che in Puglia si basa proprio sulla bellezza del mare”. “E’ necessario avviare una stagione di lotta – aggiungono – contro una politica fossile che distrugge il futuro”. E chiedono l’intervento del presidente della Regione, Michele Emiliano, affinché sostenga tale battaglia, a tutela dei mari che bagnano la Puglia.