Task force lucana per le pratiche sismiche: 800 le istanze depositate

Circa 800 istanze di deposito, 232 relazioni di ultimazione strutture e 245 richieste di collaudo ritualmente istruite, con “particolare attenzione alle opere pubbliche e con un tempo medio di definizione pari a una settimana”: i dati, relativi ai “primi ottanta giorni dall’istituzione della task force per le pratiche sismiche”, sono stati resi noti, attraverso l’ufficio stampa della giunta regionale, dall’assessore alle infrastrutture, Donatella Merra .

“Si tratta di risultati veramente importanti. Abbiamo deciso di adottare ogni misura utile alla risoluzione ed alla rapida evasione di un consistente numero di istanze di autorizzazione sismica pervenute all’ufficio Difesa del suolo. Considerata la carenza di personale abbiamo attivato anche collaborazioni con professionisti esterni, per dare impulso all’espletamento del rilevante carico di lavoro e per fornire, in questo modo, risposte alle imprese, ai tecnici e ai cittadini; si è dato all’ufficio un nuovo modus operandi anche in vista del consistente numero di pratiche in arrivo col Sismabonus e Superbonus 110%”.

“Sono state infine apportate modifiche ed innovazioni – ha concluso l’assessore regionale – nell’ambito di un sempre più efficiente sistema informatico gestionale regionale (Sis) che sarà operativo a breve. Abbiamo svolto un lavoro importante, improntato alla trasparenza e alla tempestività, senza proclami ed inutili lungaggini. Continueremo a impegnarci per garantire un servizio sempre più funzionale agli operatori del settore, recependone le relative istanze”.