Conai: cresce in Basilicata la raccolta differenziata degli imballaggi

Nel 2019 conferite 34mila tonnellate di rifiuti di imballaggio, +27% sul 2018. Il Consorzio ha versato ai Comuni oltre 4 milioni di euro

Nel 2019 sono state differenziate in Basilicata 34.503 tonnellate di rifiuti di imballaggio, “anche grazie agli accordi sottoscritti tra i Comuni della regione e il Conai”, con un incremento del 27,5% rispetto al 2018 “che permette alla regione di aumentare ulteriormente il numero di imballaggi recuperati”. Lo ha reso noto, in un comunicato, il Conai. Nel 2019 inoltre in Basilicata sono state conferite 1.072 tonnellate di acciaio, 107 di alluminio, 9.884 di carta, 22 di legno, 9.017 di plastica e 14.401 di vetro: “Per coprire i maggiori oneri della raccolta differenziata, Conai, sempre nel 2019, ha trasferito ai Comuni lucani circa 4,3 milioni di euro. Una cifra in crescita del 37,7% rispetto agli oltre 3,1 milioni ricevuti nel 2018”. Ogni abitante della regione ha conferito una media di 28 chili di imballaggi in questo materiale, contro i 27,1 di media per il Sud Italia. Su alcuni materiali di imballaggio, come alluminio e carta, la Basilicata “si assesta su procapite essenzialmente in linea con la media del Sud, per altri restano invece ancora margini di miglioramento”: soprattutto per il legno (il procapite regionale è di 0,25 chili, quello del Sud Italia raggiunge 0,97 chili) e per la plastica (17,7 su una media di 20,1).