Vicenda Eipli, Merra: la Basilicata può e deve dettare la linea al Governo

“Sulla vicenda Eipli la Basilicata può e deve dettare la linea, imponendosi sul governo nazionale affinché si faccia seguito alla vigente impostazione normativa, che prevede la nascita di una società partecipata dal governo e dalle Regioni”. Lo ha detto, attraverso l’ufficio stampa della giunta regionale della Basilicata, l’assessore alle infrastrutture, Donatella Merra: “È necessario che venga attuata la previsione normativa contenuta nella Finanziaria 2019, che conferisce alla Basilicata il giusto ruolo nell’ambito della gestione della risorsa idrica tra le Regioni del Sud; la fase transitoria va superata rapidamente, anche perché, in questa fase tutto resta in capo all’Autorità di Distretto dell’Appennino Meridionale”. Secondo Merra, infine, “è necessario che il governo convochi al più presto un nuovo tavolo con le Regioni per arrivare ad una definizione. Rivendichiamo un adeguato peso nella gestione delle risorse idriche e che la sede legale della nuova società venga istituita in Basilicata e non in Puglia. Se non ci sarà un cambiamento di rotta – ha concluso – vorrà dire che è arrivato il momento di rivedere gli accordi di programma tra Basilicata e Puglia”.