Xylella, Bellanova firma il decreto: 120 milioni che dovrà gestire la Regione Puglia

La ministra: “Mi auguro che Emiliano voglia procedere quanto prima all’attuazione del decreto”

 

A voler essere cattivi, si potrebbe definire un’arma a doppio taglio messa in mano da una ministra renziana a un presidente della Regione ultimamente non troppo da lei, e dai suoi, amato. Il ministro per le Politiche agricole, Teresa Bellanova, ha firmato il decreto che libera uno stanziamento da 120 milioni di euro destinati alla rigenerazione olivicola della Puglia e al sostegno al reddito delle imprese agricole colpite dalla xylella. Il provvedimento prevede che il soggetto attuatore sarà la Regione Puglia.

 

“Con il decreto diamo il via libera a un altro pezzo importante, direi fondamentale, del piano di rigenerazione olivicola della Puglia, intervenendo a favore di tutte quelle imprese che hanno subito danni rilevanti dal diffondersi del batterio”, dichiara in una nota il Ministro e aggiunge: “Mi auguro naturalmente che la Regione Puglia voglia procedere quanto prima all’attuazione del decreto, perché gli agricoltori, dopo anni e anni di difficoltà, possano ricevere i contributi dovuti fino a un massimo di tre anni, e in questo modo essere sostenuti anche nella pianificazione di investimenti che guardino al futuro delle attività d’impresa e dell’olivicoltura salentina”. La Regione Puglia che dovrà predisporre la proposta di declaratoria da inviare al ministero delle Politiche Agricole. Lo stanziamento arriva dopo l’avvio della misura da 35 milioni di euro destinata ai frantoi e gestita dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura.