Puglia: La Regione stanzia 4 milioni per la pulizia delle strade e le fototrappole

Tre milioni saranno ripartiti in base al numero di segnalazioni, ampiezza del territorio e popolazione. Un milione servirà per l’acquisto delle fototrappole

 

Con l’abbandono dei rifiuti che continua anche durante l’emergenza sanitaria, è tempo di pulizie per le strade della Puglia. Così la Regione stanzia 3 milioni di euro per un intervento straordinario sulle carreggiate provinciali di tutto il territorio regionale.

 

Il piano è stato presentato in videoconferenza dall’assessore all’Ambiente, Gianni Stea, dal direttore generale di Ager, Gianfranco Grandaliano e dalla funzionaria del dipartimento Ambiente, Barbara Valenzano. Il progetto coinvolge le cinque Province e la Città Metropolitana di Bari, che hanno già inviato un elenco delle strade che necessitano di interventi di pulizia straordinaria per abbandono di rifiuti.

 

I tre milioni saranno ripartiti in base al numero di segnalazioni, ampiezza del territorio e popolazione: alla provincia di Foggia sono stati destinati 640mila euro, alla Bat 300mila euro, al territorio di Bari 588mila euro, alla provincia di Taranto 438mila euro, al Brindisino 378mila euro, per la provincia di Lecce sono a disposizione 648mila euro.

 

Per ogni provincia, attraverso un bando, verrà selezionata una società che si occuperà degli interventi di pulizia. Ma per il problema dell’abbandono illecito dei rifiuti va trovata una soluzione a monte. Così un altro milione sarà speso per l’acquisto di fototrappole in grado di individuare chi lascia i rifiuti per strada.

 

L’Unione europea, secondo quanto dichiarato da Barbara Valenzano, aveva segnalato 2mila casi tra infrazioni e discariche non autorizzate. Ma le sanzioni sono state evitate grazie agli interventi di bonifica. L’assessore Stea lancia l’appello ai pugliesi: “Siamo rispettosi dell’ambiente, non solo quando si è nelle proprie case”. “Un intervento organico – secondo Grandaliano – che coinvolge tutti i territori”.