PSR, scontro sulla sentenza del Tar: la Regione rassicura, gli agricoltori preoccupati

Coldiretti Puglia: “Lavoriamo a testa bassa per non perdere i finanziamenti”

 

Dalla Regione sono subito arrivate le rassicurazioni per quanto riguarda il fatto che non verranno chiesti indietro i soldi già erogati, ma questo non rassicura gli agricoltori. La bocciatura da parte del Tar Puglia delle graduatorie del bando PSR relative alla misura 4.1a sono per la Regione Puglia una grana in più in questa fase difficile. I dirigenti Nardone e Fiore hanno voluto ribattere agli attacchi dell’ex assessore Leonardo di Gioia, che ha accusato Emiliano per la situazione creatasi, ma il fatto, come sottolineano anche molti rappresentanti delle opposizioni, in primis il candidato potenziale del centrodestra alle prossime regionali Raffaele Fitto, è che questo potrebbe portare alla perdita di 500 milioni di euro di fondi europei già in bilico dopo i ritardi di una programmazione che doveva vedere il 2020 come ultimo anno del settennio e che invece registra uno stallo pressoché totale. Questo soprattutto preoccupa i rappresentanti degli agricoltori, che chiedono agli uffici regionali di lavorare tutti insieme per il bene del settore.