A Bari presentato il progetto pilota “Clean air in hospital”

Il progetto permette di valutare la qualità dell’area nelle strutture ospedaliere

Un albero bianco al centro di uno dei corridoi dell’Istituto oncologico di Bari dove poter ricaricare il proprio smartphone. Ma non solo. All’interno, una serie di ricettori in grado di monitorare la qualità dell’aria in ambienti sensibili come le strutture ospedaliere. Presentato il progetto pilota “Clean air in hospital”: un totem multifunzionale in grado di individuare aree critiche, identificare potenziali sorgenti inquinanti e gestire ricambi d’aria. Il progetto dell’Università degli Studi di Bari, è stato realizzato in collaborazione con la Clarkson University di New York.