Matera. Inaugurata la sede provinciale dell’Arpab

“Grazie anche all’irrobustimento delle strutture, crescono le potenzialità di approfondimento e di controllo per il cittadino sulle tematiche ambientali: un’Arpab forte garantisce i controlli e un monitoraggio costante nonché una presa diretta sul territorio”.

Così il presidente della Regione, Marcello Pittella, nel corso dell’inaugurazione della nuova sede del dipartimento provinciale dell’Agenzia regionale, che si è svolta a Matera.

La nuova sede, di 1.800 metri quadrati, è costata quattro milioni di euro: al personale già in servizio – secondo quanto ha reso noto l’ufficio stampa della giunta regionale – si aggiungeranno altri 26 lavoratori interinali, “mentre la Regione ha investito 40 milioni di euro che permetteranno di assumere altre 80 unità lavorative e di provvedere all’acquisto di nuove attrezzature”. Alla cerimonia hanno partecipato l’assessore regionale all’ambiente, Francesco Pietrantuono, il direttore generale dell’Arpab, Edmondo Iannicelli, e il vicesindaco di Matera, Nicola Trombetta. “Tante – ha detto Iannicelli – sono le emergenze ambientali. L’azione del controllo dell’Arpab sull’impianto ex Itrec a Rotondella è particolarmente attenzionata. Il torrente Gravina e la cementeria a Matera sono luoghi che ci consegnano potenzialmente qualche criticità. È compito nostro della Regione e dell’Arpab vigilare sulla qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo”.