Matera, dal 29 settembre al 1 ottobre torna la “Race for the cure”

Fa tappa a Matera dal 29 settembre al 1 ottobre la “Race for the Cure” la più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno organizzata da Komen Italia

Presso il Parco del Castello – Matera tre giorni di salute, sport e solidarietà con tante novità, iniziative speciali e le 4 unità mobili della Carovana della prevenzione

Una grande manifestazione di sensibilizzazione e raccolta fondi che dal 2000 ad oggi ha consentito a Komen Italia di investire 26 milioni di euro in oltre 1500 progetti nell’azione di contrasto ai tumori del seno

Organizzata dall’Associazione Komen Italia, torna a Matera presso il Parco del Castello, dal 29 settembre al 1 ottobre, il tradizionale appuntamento con la Race for the Cure, la più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno. Dopo Roma, Bari, Brescia e Bologna anche a Matera sarà allestito il Villaggio Race con la Carovana della Prevenzione e aree mediche per offrire gratuitamente esami diagnostici di screening per le principali patologie femminili e dove si potrà partecipare a tante iniziative di sport, fitness e benessere psicofisico.

Domenica 1 ottobre il momento più importante della manifestazione con la corsa agonistica ed amatoriale di 5 km e la passeggiata di 2 km aperta a tutti per le strade della città, con partenza da Via Lucana, altezza “il Boschetto”.
Nel Villaggio Race ci sarà un’area riservata alle protagoniste della manifestazione – le “Donne in Rosa” – donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno. Con la loro
testimonianza coraggiosa, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della diagnosi precoce e mandare un messaggio di forza e speranza, hanno generato un cambiamento culturale nell’approccio alla malattia.
La Race for the Cure si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio e la partecipazione della Regione Basilicata, del Comune di Matera, della Provincia di Matera, della Commissione Regionale Pari Opportunità, dell’Ufficio della Consigliera Regionale di Parità, CNA Basilicata, Confindustria Basilicata, Confapi Matera, C.O.N.I., Esercito Italiano, SIAE, Federazione Italiana Pallavolo, Federazione Italiana Pallacanestro, FIGC, Federazione Italiana di Atletica Leggera, Federazione Italiana Golf. Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs Di Roma

ARTE, CULTURA, CURA E SOLIDARIETÀ IN COLLABORAZIONE CON IL MINISTERO DELLA CULTURA INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI PER TUTTI GLI ISCRITTI

La cultura è una potente medicina per corpo e mente. Parte da questo presupposto il protocollo di
intesa con il Ministero della Cultura che conferma anche quest’anno l’ingresso gratuito ai musei per gli iscritti di tutte le edizioni della Race for the Cure 2023.

A Matera da venerdì a domenica si potranno visitare il Museo archeologico nazionale Domenico Ridola, il Museo nazionale d’arte medievale e moderna della Basilicata, e l’Ex Ospedale di San Rocco, semplicemente mostrando la ricevuta di iscrizione o entrando con la maglia della Race for the Cure.
Gli elenchi dei musei aderenti in tutta Italia, in costante aggiornamento, sono consultabili su www.prevenzione.komen.it.

PARTNER DELL’EVENTO

La Race for the Cure si avvale anche del contributo di numerose aziende sensibili alle tematiche della salute e della prevenzione. I principali partner sono: Fasda, Ferrovie dello Stato Italiane,Gruppo AF,Johnson & Johnson eBPER.AveenoeBiafinsono partner dell’Area delle “Donne in Rosa”. L’organizzazione tecnica della corsa è, come per il 2019, affidata a UISP Basilicata. Fornitori ufficiali Hertz e Lete. Media Partner: TRM NETWORK. Partner locali: Domar, Ferrovie Appulo Lucane, Audi Magnifica, Corazza Assicurazioni, RAD Colaianni con il supporto di Lucana Utensili, EgoItaliano e Milady by Misciu. Confermata inoltre anche per il 2022 la collaborazione con l’Associazione di Volontari Open Culture Matera 2019 che saranno presenti nelle tre giornate della Race, oltre ai Volontari del territorio di Ferrandina e il Gruppo CISOM di Matera.
Marica Lorusso, CEO di Domar, che ha scelto di sostenere come Main Local Partner la Race di Matera, dichiara: “Abbiamo scelto di sostenere con entusiasmo questa importante manifestazione, mosse dalla convinzione che anche le aziende private possono e devono contribuire concretamente alla diffusione della cultura della prevenzione. Questa iniziativa si inserisce in un percorso aziendale di sostegno alle donne del nostro territorio. Infatti pur operando in un settore industriale storicamente maschile possiamo vantare un incremento non indifferente della presenza femminile in azienda”.
Barbara Saba, Direttore Generale Fondazione Johnson & Johnson, accanto a Komen e alle sue attività fin dalla prima Race nel 2000, dichiara: “il contributo di Komen per aumentare la consapevolezza dell’importanza degli screening e delle diagnosi precoci, che ci ha visto donare la prima delle unità mobili di mammografia a Komen, ha cambiato la traiettoria della salute di molte donne colpite da questa malattia ed è necessario e importante continuare sulla strada fin qui tracciata insieme anche grazie alle attività della Carovana della Prevenzione e dei Villaggi della Salute che si tengono durante la Race. La mission di Johnson & Johnson e la nostra ambizione è quella di cambiare la traiettoria della salute dell’umanità e l’attività di Komen, in cui abbiamo creduto e continuiamo a credere, è un esempio di partnership che dimostra l’attenzione che abbiamo nei confronti della società in cui viviamo e lavoriamo”.
Monica Cerroni, Presidente del Fondo FASDA, conferma l’impegno accanto a Komen Italia, affermando: “Contribuire a porre l’enfasi sulla prevenzione è un dovere etico e morale ed il Fondo FASDA, con l’aiuto dei propri iscritti, si impegna a diffondere il valore sociale delle iniziative che Komen Italia offre nei Villaggi della salute e con la Carovana della Prevenzione. Continueremo a sostenere la necessità e i bisogni di prevenzione e di salute delle donne con lo scopo di abbattere le barriere che impediscono di raggiungere le donne in tutte le zone d’Italia e, in particolare, le categorie a vario titolo meno protette”.
Luca Torchia, Chief Communication Officer Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, sottolinea il legame con Komen Italia: “la tutela della salute e del benessere delle persone, a cominciare dalle colleghe e dai colleghi del Gruppo FS, fa parte della nostra cultura d’impresa ed è un principio fondante dell’identità sociale e industriale, nonché valore imprescindibile, di Ferrovie dello Stato Italiane. Per questo motivo sosteniamo convintamente l’iniziativa Race for the Cure e siamo a fianco dell’Associazione Komen Italia nell’incoraggiare l’informazione sui corretti stili di vita e la cultura della prevenzione.
Daniela Terribile che, in occasione della XXIV edizione della Race for the Cure, partecipa per la prima volta in qualità di Presidente di Komen Italia, afferma: “La Race for the Cure, per me quest’anno ancor più emozionante e importante, rappresenta una straordinaria staffetta di solidarietà che da 24 anni è sostenuta dalle principali Istituzioni italiane, Partner prestigiosi, Federazioni sportive, Stampa TV e Social, Associazioni mediche e, non in ultimo, decine di migliaia di sostenitori in tutta Italia. È un appuntamento che mette al centro la tutela e la cura della salute femminile, un tema su cui bisogna sempre tenere alta l’attenzione, soprattutto dopo la triste esperienza della pandemia che, in molti casi, ha rallentato la prevenzione dei tumori e di cui osserviamo le amare conseguenze. Il Circo Massimo di Roma sarà popolato con oltre 25.000 mq di stand dedicati alla salute e alla promozione della prevenzione. A crescere quest’anno sarà anche il Villaggio della Salute che, con le sue sempre più numerose specialità mediche, costituisce un esempio concreto di offerta medico- diagnostica, rivolta alla prevenzione gratuita e aperta a tutti, in particolare alle donne in difficoltà. Con il generoso supporto di operatori sanitari di vari presidi ospedalieri sarà infatti possibile usufruire gratuitamente di consulenze specialistiche ed esami diagnostici dedicati alla prevenzione ad ampio spettro, eguagliando e superando le prestazioni erogate lo scorso anno nella stessa occasione. Ringraziamo quindi anticipatamente coloro che renderanno possibile tutto questo anche quest’anno”.
Laura Tosto, Presidente Comitato Basilicata Komen Italia: “La Race for The Cure di Matera del 2023 rappresenta una occasione unica per l’intero territorio della Basilicata per affermare l’importanza della prevenzione e dell’adozione di corretti stili di vita e per diffondere una cultura di solidarietà nei confronti delle donne che affrontano la malattia. Quest’anno, grazie all’impegno di tanti volontari e associazioni di un numero crescente di comuni della Regione Basilicata, possiamo convintamente rappresentare un impegno corale nei confronti di tutte le comunità locali della Regione Basilicata, unite in questo profondo messaggio di solidarietà. I fondi raccolti con l’edizione 2023 della Race For The Cure ci aiuteranno a garantire nuove iniziative di prevenzione sul territorio e a promuovere progetti concreti a sostegno delle donne in rosa, a partire dalle iniziative che saranno promosse presso la nuova sede del Comitato Regionale Basilicata presso l’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera”.

PROGRAMMA DEI TRE GIORNI PRESSO IL PARCO DEL CASTELLO

VENERDI’ 29 SETTEMBRE alle ore 10.00 si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della Race con l’apertura del Villaggio della Salute alla presenza delle Istituzioni e delle Autorità, con il taglio del nastro e l’esibizione musicale a cura dell’orchestra di fiati del Liceo Tommaso Stigliani di Matera, diretti dal prof. Lacanfora.

Nel Villaggio della Salute, attivo venerdì 29 e sabato 30 Settembre dalle ore 10 alle ore 18, saranno
offerte gratuitamente consulenze specialistiche ed esami diagnostici (prevalentemente a donne selezionate da associazioni di volontariato sociale), grazie alla presenza dei Medici volontari dei principali presidi ospedalieri lucani.

Grazie alla collaborazione con numerose Federazioni e Associazioni Sportive saranno allestiti appositi spazi per le attività, con tante sessioni di fitness e attività aperte a tutti, organizzate in collaborazione con le principali Associazioni Sportive della Basilicata. Inoltre incontri e conferenze dedicate alla tutela della salute delle donne, con iniziative educative e ricreative dedicate alle “Donne in Rosa”: spazio beauty, teatro emozionale, laboratori manuali, reading e tante altre attività. All’interno del Villaggio sarà allestita un’Area Kids con iniziative ludiche e didattiche.

Nelle mattinate di venerdì 29 e sabato 30 settembre sono attese le classi della scuola secondaria di I e II grado che potranno partecipare alle iniziative di sport e di educazione alimentare organizzate per i più giovani.

IL PROGRAMMA DELLA DOMENICA

Domenica 1 ottobre alle ore 10 tutti i partecipanti si ritroveranno ai nastri di partenza per la tradizionale corsa amatoriale di 5 km, o per la passeggiata di 2 km con la presenza delle autorità locali per il momento più importante della manifestazione.
I percorsi partiranno in Via Lucana all’altezza del Parco Giovanni Paolo II (il Boschetto) e si snoderanno per le strade più scenografiche della città dei sassi, al termine della corsa e della passeggiata si svolgerà la cerimonia di premiazione.

VETRINE IN ROSA

Anche quest’anno insieme a CNA Basilicata, Confartigianato e Confcommercio – partners di tante attività Komen con il coinvolgimento attivo degli artigiani – è stato presentato il concorso “Vetrine
in rosa” che coinvolgerà fino al 1 Ottobre gli esercizi commerciali della città di Matera e degli altri comuni che vorranno aderire, nella realizzazione di una vetrina dedicata all’associazione e alla sua mission, sui toni cromatici del fucsia e rosa, diventando automaticamente punto iscrizione per la Race 2023. I 3 vincitori saranno annunciati e premiati nel corso del mese di ottobre, dedicato alla prevenzione dei tumori del seno.

COME ISCRIVERSI E PARTECIPARE

Per partecipare e iscriversi alla Race attraverso il sito www.raceforthecure.it la donazione minima è di 13 euro.

L’iscrizione dà diritto a ricevere – fino a esaurimento – la sacca in tela e l’iconica maglia ufficiale. Sono inoltre attivi i punti iscrizione in tutta la città nei negozi che partecipano al concorso Vetrine In rosa e, a partire da venerdì 29 settembre 2023, sarà anche possibile iscriversi e ritirare il kit al Villaggio della Race presso il Parco del Castello a Matera.
Info e iscrizioni: www.raceforthecure.it www.komen.it

DESTINAZIONE DEI FONDI E PROGETTI

Dal 2000 a oggi l’Associazione ha investito più di 26 milioni di euro in oltre 1500 progetti per la salute delle donne fra cui premi di studio a 277 giovani ricercatori, 65 progetti pluriennali di sostegno alle donne che vivono l’esperienza del tumore del seno e sostegno economico ai progetti di 307 associazioni italiane.

Grazie ai fondi raccolti con la Race for the Cure 2022, Komen Italia tornerà ad erogare grants – fondi destinati ad associazioni impegnate nella lotta ai tumori del seno che operano in Italia, istituire premi di studio e incrementare le tappe della Carovana della Prevenzione rivolte alle donne che vivono in condizione di fragilità sociale.