Tumori: Asl Bari, al Di Venere una nuova tecnologia di ultima generazione per endoscopie tridimensionali

Una tecnologia 3d, di massima precisione e ultimissima generazione, in grado di intravedere in maniera precoce anche micro lesioni che possono poi rivelarsi cancerose e di abbassare al minimo i fastidi addominali nella fase post endoscopica.

E la nuova colonna endoscopica in dotazione all’ospedale Di Venere di Bari, donata da MI.Cro Italia ODV associazione che si occupa di dare assistenza ai pazienti affetti da malattie cronico intestinali.

Con questa nuova tecnologia, l’Asl di Bari punta a potenziare l’attività di screening per il cancro del colon-retto. Non solo, però. Sono tante, infatti, le patologie per cui sottoporsi a questo esame è fondamentale.

Il macchinario, il cui modello gemello è presente all’ospedale Perinei di Altamura, rientra all’interno di un percorso di presa in carico dei pazienti affetti da queste patologie. Percorsi che permetto di evitare le liste di attesa.

Per questo, l’Asl di Bari ha in programma alcuni investimenti per incrementare la dotazione tecnologica delle sue strutture.