Taranto, due giorni per parlare della sindrome della Fibromialgia

Il Castello Aragonese si è colorato di viola per celebrare una patologia invalidante non ancora riconosciuta come tale.

Una “due giorni” di attività di sensibilizzazione e informazione sulla sindrome della Fibromialgia. Taranto si è colorata di viola per celebrare la Giornata Mondiale della Fibromialgia che ricorre ogni anno il 12 maggio. L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare.

La Sindrome Fibromialgica è una patologia altamente invalidante, ma non ancora riconosciuta come tale dal Servizio Sanitario Nazionale nonostante in Italia ne siano affette circa 2 milioni di persone, in prevalenza donne.
Già nel maggio del 1992 invece l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto la sindrome quale patologia invalidante.

Tra le attività organizzate a Taranto anche una raccolta fondi “Colora la tua vita con un fiore”. Il ricavato sarà devoluto alle famiglie ucraine profughe accolte dalla comunità tarantina.