Covid-19, in Puglia gestione automatizzata dei casi: 46mila i pugliesi “liberati” dall’isolamento

La Regione Puglia punta all’automatizzazione delle procedure di gestione dei casi covid sul territorio. Dopo gli accordi sottoscritti nei giorni scorsi con i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta e con le associazioni di categoria delle farmacie convenzionate, nelle scorse ore sono state avviate in Puglia le attività tecniche per garantire una massiva automazione e digitalizzazione dei processi “connessi all’emergenza al fine, tra l’altro, – spiega la Regione in una nota – di sollevare il carico di lavoro ormai da tempo insostenibile che grava sugli operatori sanitari dei Dipartimenti di Prevenzione delle Asl, sui medici di medicina generale e sui pediatri nelle attività di gestione dei casi Covid-19 e relativi adempimenti amministrativi”.

L’obiettivo è quello di risolvere e di semplificare i processi in modo da garantire una risposta più efficiente alle esigenze dei pugliesi, che potranno così ottenere in tempi rapidi l’esecuzione dei test, nei casi previsti nonché ottenere gli attestati degli esiti dei test, i provvedimenti di inizio e fine isolamento e l’aggiornamento della situazione dei Green pass.

Ad oggi, sono stati automaticamente “liberati” dall’isolamento o dalla quarantena domiciliare circa 46mila pugliesi mediante invio di comunicazioni automatiche con relativo aggiornamento della posizione Green pass. Sono invece in via di ultimazione le comunicazioni automatiche per circa 4mila pugliesi che attendono l’esecuzione dei test di accertamento della guarigione e conseguente fine isolamento.