Covid, reparto Ginecologia e Ostetricia al Policlinico di Bari al collasso

Il reparto Covid di Ginecologia e Ostetricia del Policlinico di Bari è ormai al collasso. Sono infatti 13 le donne positive al virus ricoverate in struttura, a fronte di una capienza massima di otto posti letto. E’ stato infatti necessario aggiungere posti letto aggiuntivi in quella che rappresenta ad oggi l’unica struttura pubblica ad accettare partorienti positive al Covid. Il reparto di ginecologia del nosocomio del capoluogo pugliese, guidato dal professor Ettore Cicinelli, è infatti attrezzato con percorsi nascita differenziati e sicuri e con una sala parto riservata alle donne con il Covid. Purtroppo, a causa della variante Omicron e del conseguente incremento del numero di contagiati, la situazione negli ospedali sta diventando sempre più complessa. Una possibile soluzione, almeno qui in Puglia, potrebbe essere il trasferimento di alcuni reparti nella struttura delle maxi emergenze in Fiera del Levante, ma si tratterebbe di un trasferimento che non potrebbe riguardare il reparto di ginecologia e ostetricia. Il caso è stato quindi segnalato nelle scorse ore al Dipartimento Salute della Regione Puglia, che sta cercando di individuare una soluzione rapida per evitare interruzioni di servizio, come l’individuazione di altre strutture anche in provincia che possano accettare il ricovero delle donne in dolce attesa.