Omicron, Lopalco: “Le regole del tracciamento e della quarantena vanno subito riscritte”

“Le regole del tracciamento e della quarantena vanno subito riscritte”: lo ha scritto su un post Facebook Pier Luigi Lopalco, ordinario di igiene e medicina. “A mio modesto avviso – osserva – bisognerebbe in questa fase dare la priorità per l’accertamento con il tampone ai sintomatici, in modo da avviare precocemente il trattamento in caso di positività. Ai contatti asintomatici vaccinati prescrivere semplici regole di precauzione per evitare che entrino in contatto stretto con soggetti fragili. Ai contatti non vaccinati, isolamento per 21 giorni senza tampone di conferma”. Secondo Lopalco, sarebbe un “errore” affrontare la variante Omicron “con le stesse regole con cui abbiamo affrontato le precedenti varianti”. “L’arrivo di Omicron – aggiunge – credo debba imporre nuove regole di ingaggio, perché la situazione pandemica è completamente diversa. La stragrande maggioranza della popolazione è vaccinata e questo fa la differenza”.