Covid. Dal 27 dicembre la Basilicata resterà tra le regioni in Zona Bianca

Si potrà prenotare a breve la somministrazione della terza dose booster nella fascia 16-17 anni. A comunicarlo l’ASP Basilicata, Azienda Sanitaria Locale di Potenza. Intanto la Basilicata resta in Zona Bianca.

Dal 27 dicembre la Basilicata resterà tra le regioni in Zona Bianca. Si conferma così sotto controllo l’andamento del contagio da Covid-19, nonostante gli ultimi casi della variante Omicron rilevati in regione. In giallo, invece, le regioni Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Veneto e Province autonome di Trento e Bolzano.
Si prosegue così con quanto stabilito dal governo per contrastare la diffusione del virus, mediante il decreto Natale. In particolare, estensione dell’obbligo di Super Green Pass al chiuso in determinate strutture private. E, arrivato l’obbligo di mascherina all’aperto, già in vigore peraltro nei comuni di Matera e nel centro storico di Potenza, bisognerà indossare la FFP2 per godere di spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all’aperto, in teatri e cinema, nonché per altri tipi di eventi e competizioni sportive regolarmente previsti. Importante, fino al 31 gennaio 2022 si vivrà una lunga coda in tono minore sul fronte del divertimento per il divieto di eventi, feste e concerti che implichino assembramenti in spazi all’aperto. Saranno quindi chiuse le sale da ballo, discoteche e locali simili, dove si svolgono eventi, concerti o feste aperti al pubblico.
Sul fronte di screening e vaccinazioni, durante le giornate da bollino rosso a Natale e Santo Stefano, sia a Matera che Potenza, chiusi il drive-in per tamponi molecolari e stop delle inoculazioni presso le tende del Qatar.
L’Asp Basilicata, Azienda Sanitaria Locale di Potenza, ha comunicato che i soggetti appartenenti alla fascia di età 16-17 anni possono prenotare la somministrazione della terza dose (booster) a partire dalle ore 10 del 27 dicembre sulla piattaforma di prenotazione di Poste Italiane, agenda “terza dose non prioritaria”.

Come prevede l’ultima circolare ministeriale del 24 dicembre scorso, si ricorda che nella fascia 12-15 anni possono ricevere la terza dose solo i soggetti con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti o preesistenti. Questi saranno calendarizzati a cura dell’ASP e riceveranno la relativa comunicazione.