Unibas. A Potenza inaugurato primo corso Medicina

Al Campus di Potenza, avvio del primo anno accademico del corso magistrale in medicina e chirurgia presso l’Università della Basilicata. “Un giorno storico per tutta la regione e la sanità territoriale” ha detto il ministro Speranza, intervenuto all’evento.

Un giorno storico per la formazione e la sanità lucana: é iniziato ufficialmente l’anno accademico del corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia presso l’Università degli studi della Basilicata

Nato grazie a risorse triennali spalmate tra ministero della Salute (3 mln all’anno), ministero dell’Università (2 mln all’anno) e Regione Basilicata con 3 mln di euro per il primo anno e 4 mln per i successivi. Disponibili 64 i posti per il 2021/2022, 44 dei quali già occupati da 21 ragazzi e 23 ragazze.

A rendere istituzionale l’avvio, nell’Aula Magna del Campus di Macchia Romana, si è tenuta una lectio magistralis, introdotta dai saluti del Rettore, Ignazio Marcello Mancini, e del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, da parte della Presidente della Conferenza Permanente dei Presidenti di Consiglio di Corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, Stefania Basili. Titolo “Le tre S (Sapere, Saper fare, Saper essere) per diventare un buon medico: l’esempio della medicina di genere”.

“Fare bene e fare presto, il messaggio del Rettore Mancini. I prossimi anni saranno cruciali nella costruzione di un nuovo Paese e di una nuova Basilicata, un dovere per le nuove generazioni. Il Progetto Medicina – ha proseguito – é la sfida sul quale la Basilicata si gioca molto. Ora si lavori per percorsi di specializzazione”.

Per il governatore Bardi, tra le azioni messe in campo per evitare lo spopolamento, bisogna guardare proprio all’offerta universitaria sulla medicina territoriale, in sinergia tra pubblico e privato. Il futuro della Basilicata dipende anche dai medici che si formeranno in questo corso di studio”. A sostenere il percorso anche l’assessore lucano in materia, Rocco Leone: “Dobbiamo spingere – le sue parole – per offrire servizi di qualità ed attrarre le migliori competenze nelle strutture regionali”.

Oltre all’intervento, in videomessaggio, del Ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, quello dal vivo del Ministro della Salute nonché lucano, Roberto Speranza, lontano dalle telecamere in visita presso l’hub vaccinale anti covid alle tende del Qatar per ringraziare personale sanitario e volontari. “É un giorno importante per tutta la regione – ha detto ai cronisti, con passaggi alle risorse dal PNRR e impiego in favore del capitale umano anche nel Mezzogiorno e quindi in Basilicata”.