Green pass: Asl Bari aggiorna sistema, ok dopo 4 mesi 2/a dose

Problema risolto in poche ore dopo formale denuncia avvocata

La Asl di Bari ha preso in carico e risolto in poche ore il problema denunciato da un’avvocatessa barese ancora sprovvista di Green pass perché nel sistema informatico non risultava la seconda dose del vaccino
anti-Covid, somministrato più di quattro mesi fa. Lo rende noto la stessa Asl.

Dopo la formale denuncia presentata dalla professionista barese ai carabinieri, nella quale erano documentate diverse segnalazioni via pec, via mail e telefoniche agli indirizzi della azienda sanitaria barese e anche al Ministero, la Asl ha appreso della vicenda e – fa sapere – si è subito attivata per risolverla. Tramite una nuova mail nella quale la donna ha allegato la propria tessera sanitaria e il certificato che attestava la somministrazione della seconda dose effettuata il 1 luglio, un addetto ha aggiornato manualmente i dati e trasmesso tutto al Ministero, che entro 48-72 ore invierà alla utente un sms con il codice necessario a scaricare il Green pass.

La Asl ricorda, infine, che per eventuali disservizi relativi alla certificazione verde Covid, la mail di riferimento è greenpass@asl.bari.it oppure ci si può recare agli sportelli dedicati all’interno degli hub vaccinali.