Policlinico Bari, il prof. Pellegrino Musto coordinatore ricerca su nuove linee guida europee su mieloma smouldering

Pubblicate le nuove linee guida sul trattamento del mieloma smouldering. Il coordinatore della ricerca è il professor Pellegrino Musto del Policlinico di Bari.

È di Bari il coordinatore del gruppo di studio che ha pubblicato le nuove linee guida europee per il mieloma smouldering. Si tratta del professor Pellegrino Musto, direttore della unità operativa complessa di Ematologia con trapianto del Policlinico di Bari, nonché docente ordinario di Ematologia dell’università Aldo Moro.
È la sua la prima firma in calce all’articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale “Haematologica” in cui, provocatoriamente, il mieloma smouldering viene accostato a Dr. Jekyll e Mister Hyde, protagonisti del famoso romanzo di Stevenson, a causa della sua doppia personalità: può rimanere asintomatico oppure trasformarsi in mieloma attivo.

Il mieloma multiplo è uno dei più frequenti tumori del sangue, rappresentando il 10% delle neoplasie ematologiche e l’1% di tutti i tumori. Circa il 10-15% dei mielomi non presenta tuttavia la tipica sintomatologia clinica di questa patologia e si definisce, appunto, smouldering.

Le nuove linee guida del professor Musto puntano a individuare quali siano i pazienti che abbiano più probabilità di manifestare le conseguenze della malattia e quindi bisognosi di un trattamento precoce. Da queste osservazioni partiranno nuovi studi clinici in cui il reparto di Ematologia del Policlinico di Bari sarà coinvolto in prima linea.

Cristina Mastrangelo