Altamura, dimessi gli ultimi due pazienti Covid: l’ospedale della Murgia torna alle attività ordinarie

Buone notizie dall’ospedale della Murgia di Altamura, tornato alle attività ordinarie dopo che gli ultimi due pazienti covid sono stati dimessi dal reparto di Malattie Infettive.

Dopo quasi nove mesi – riferisce la dr.ssa Annalisa Altomare della Direzione medica – «nessun paziente ricoverato è affetto da Sars Cov-2». E’ il primo passo verso il completo ritorno alla normalità di un ospedale che, da ottobre ad oggi, ha affrontato una durissima prova: 761 ricoveri di pazienti Covid positivi, di cui circa il 20 per cento (135 pazienti) trattato in Rianimazione, per un totale di 12.446 giornate di degenza.

Un “cambio di pelle” radicale per un presidio di medie dimensioni che, seguendo l’evoluzione dei contagi, è arrivato ad attivare oltre 80 posti letto tutti dedicati all’assistenza dei Covid positivi.

«Sento doveroso – ha concluso la dr.ssa Altomare – esprimere sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno generosamente e lealmente profuso impegno professionale, sensibilità, coraggio e sacrificio nel prendersi cura dei pazienti toccati dall’emergenza pandemica. Ricordiamo i loro volti».

«L’Ospedale della Murgia – ha commentato il direttore generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce – è stato il nostro primo presidio ad entrare nella Rete ospedaliera Covid, assicurando non solo la realizzazione di un modello organizzativo capace di rendere la struttura funzionale al contrasto della pandemia.

Dobbiamo un sentito ringraziamento – ha concluso Sanguedolce – a tutti gli operatori sanitari impegnati anche in questo ospedale nella lotta al Covid”.