Puglia; scuola, Lopalco: “La ripresa avverrà in sicurezza”

“La riapertura dell’anno scolastico sarà garantita in totale sicurezza, anche grazie alle vaccinazioni del personale scolastico”. A poche ore dalla maturità, l’assessore regionale alla Sanità Pierluigi Lopalco parla della riaperture delle scuole a settembre. Ascoltato durante la seduta comune delle VI e III commissioni consiliari in cui sono stati trattati argomenti sanitari in ambito scolastico, socio-assistenziale e lavorativo. Lopalco ha spiegato che “prima dell’avvio del prossimo anno, gli studenti avranno la possibilità di vaccinarsi”. Già dal prossimo 26 agosto partirà la campagna di vaccinazione, come previsto dal Piano vaccinale della Regione, dando la possibilità di copertura agli adolescenti dai 12 ai 18 anni, che già da queste ore possono prenotarsi. “Nel Piano salute scuola – ha affermato Lopalco – sono previsti anche gli screening rapidi nelle scuole”. Intanto sono cominciati i colloqui per l’unica prova dell’esame di maturità, in formato ridotto a causa del Covid. I ragazzi hanno avuto poco più di un mese e mezzo per preparare la discussione partendo da un proprio elaborato. Una tesina per un esame orale più impegnativo di quello tradizionale, compensando la mancanza delle 3 prove scritte. E mentre sembra tornare la normalità avanza la paura per la presenza della variante Delta in regione. La variante indiana del Covid-19, infatti, è già in Puglia e pare stia circolando sul territorio. A lanciare l’allarme è Antonio Parisi, responsabile del laboratorio di Genetica della sezione di Putignano dell’Istituto zooprofilattico regionale che, in una intervista rilasciata a un noto quotidiano barese ha parlato dei due focolai presenti in regione. Attualmente i focolai di variante Delta finora accertati sono quelli del brindisino, del leccese e nella provincia di Bari. Focolai fino ad ora circoscritti, che dovrebbero essere tenuti a bada dalla campagna vaccinale.