Coronavirus, in Puglia 477 nuovi casi su 5792 tamponi, tasso di positività all’8%

Un numero di tamponi inferiore rispetto al solito, come però accade di consueto nella giornata che segue una festività. Poco meno di 6mila i test per l’infezione da Covid analizzati nelle scorse ore in Puglia, 5792 per la precisione, di cui 477 sono risultati positivi. L’8,2% del totale. Cala così la curva dei contagi in Puglia, di 4 punti rispetto all’aggiornamento precedente. Dei nuovi casi di contagio, 208 e ne registrano nella provincia di Foggia, 100 nel Barese, 83 nella provincia di Lecce, 39 nella Bat e 34 nel Brindisino. 8 nuovi casi positivi si riscontrano nella provincia di Taranto, per 4 la provincia di residenza non è nota mentre 1 è relativo a un residente fuori regione. Ancora alto il numero quotidiano di decessi: sono 37. 12 nel Barese, così come in Capitanata, 7 nel Tarantino e 3 nella provincia di Lecce e anche nella Bat.

Le vittime del Covid in Puglia dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono in tutto 5.721. Attualmente nella regione ci sono 48.728 persone positive al coronavirus di cui, 1955 sono ricoverate in ospedale. I ricoveri diminuiscono e le misure restrittive si allentano, mentre l’attenzione è ancora puntata sulle varianti del coronavirus. Dopo quella inglese, spaventa la cosiddetta “variante brasiliana”, isolata in una paziente foggiana per la prima volta in Puglia. La conferma arriva dalla professoressa di Igiene, Maria Chironna, responsabile del Laboratorio Covid del Policlinico di Bari e coordinatrice della rete dei laboratori Sars-Cov2. “Prima o poi sapevamo che sarebbero arrivate altre varianti nella nostra regione – spiega Chironna – vuol dire che la sorveglianza epidemiologico-molecolare funziona e che con la riapertura è necessario mantenere alta la guardia. Si tratta di varianti non solo molto contagiose – tiene a precisare la professoressa – ma anche in grado di sfuggire parzialmente alla neutralizzazione degli anticorpi”.