Vaccinazione anti Covid. Asp posticipa over 80 in venti comuni

A causa della mancanza di forniture Pfizer e per assicurare la seconda dose, l’Azienda Sanitaria Locale di Potenza ha posticipato di una settimana il vaccino destinato agli over 80 in una ventina di comuni. Regolari, invece, le operazioni nel capoluogo regionale.

E’ stato posticipato dal 1 all’8 marzo il calendario vaccinale per le persone over 80 in una ventina di comuni potentini, a causa della mancanza delle forniture Pfizer: problema registrato in tutta Italia e che a livello locale sconta circa 3mila dosi in meno rispetto alle attese. E’ quanto emerge dall’Azienda Sanitaria Locale, al lavoro per dare priorità non solo alla prima inoculazione ma anche al cosiddetto richiamo. Nel capoluogo, invece, la vaccinazione prosegue regolarmente nei pressi dell’ospedale San Carlo fino al 28 febbraio, come spiegato dal direttore sanitario Luigi D’Angola.

Nelle previsioni, martedì 2 marzo sempre a Potenza, toccherà a forze dell’ordine e scolaresche per un totale di 300 dosi AstraZeneca. Diversi i numeri della vaccinazione nel Materano con una media di circa 50 inoculazioni giornaliere. Entro sabato attese le dosi di Moderna.