Covid-19, dal 16 febbraio vaccinati anche gli studenti di Medicina di Bari

Intanto l’Ordine degli Psicologi della Puglia chiede al governatore Emiliano di avere precedenza nella campagna vaccinale.

Saranno 4.645 gli studenti di Medicina che saranno vaccinati nel Policlinico di Bari a partire dal 16 febbraio. E’ quanto comunicato dall’ospedale alle associazioni studentesche. Priorità agli studenti del sesto anno e tutti i fuoricorso. Il centro vaccinale procederà poi con l’invio della convocazione degli altri studenti in maniera anonima, tramite un elenco diviso per numero di matricola. In questo modo si passerà alla vaccinazione degli studenti del quinto, del quarto e del terzo anno, che dovrebbero ricevere la propria dose entro il 19 febbraio. Intanto, il presidente dell’Ordine degli Psicologi della Puglia, Vincenzo Gesualdo ha chiesto al governatore pugliese Michele Emiliano, a nome degli oltre 6mila professionisti iscritti all’Albo, di avere la precedenza nella campgan vaccinale in corso. “I nostri professionisti – evidenzia il presidente Gesualdo – hanno esercitato la professione sanitaria quotidianamente, e continuano a farlo, a sostegno di bambini, adolescenti, adulti, coppie e famiglie, all’interno dei propri studi professionali o con terapie domiciliari. Per questo motivo chiediamo che venga garantito loro, e indirettamente anche ai loro pazienti, la tutela della salute”. Gesualdo ha quindi chiesto al presidente della Regione e all’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco, che “psicologi e psicoterapeuti vengano inseriti nelle professioni con diritto di precedenza nelle vaccinazioni”. Il presidente degli Psicologi di Puglia sottolinea “quanto i professionisti dell’Ordine si siano spesi fin dalle prime fasi dell’emergenza per fornire sostegno psicologico, spesso spinti esclusivamente da un fortissimo senso umanitario, unito alla responsabilità professionale e di volontariato”.