Regione Puglia, primo sì al vaccino covid obbligatorio per operatori sanitari

Iniziata la seconda dose di somministrazione del vaccino anti Covid

E mentre anche in Puglia è cominciata la seconda dose di somministrazione del vaccino anti covid, arriva il sì da parte della III Commissione consiliare della Regione Puglia che estende l’obbligo per gli operatori sanitari di vaccinarsi anche contro il Covid.

Il provvedimento integra una legge già in vigore che obbliga gli operatori a dover effettuare le vaccinazioni previste dal piano nazionale, tra cui quelle contro la varicella, il morbillo e la rosolia. Il provvedimento è ora atteso dal sì dell’aula consiliare.

Oltre tre operatori sanitari, anche la prima ospite di una residenza per anziani, di 94 anni, ha ricevuto la seconda dose.

Loro sono i primi a completare il percorso per ottenere l’immunizzazione, così come gli altri ospiti e operatori della RSA Villa Giovanna di Bari e operatori sanitari vaccinati in giornata nell’ambulatorio Covid free dell’Ospedale “Di Venere”. In tutto 75 e, dopo il Vax Day del 27 dicembre scorso, hanno raggiunto insieme un traguardo che segna un momento cruciale della Fase 1 della campagna di immunizzazione.

“Una tappa importante per loro – dice il Direttore Generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce – e simbolicamente per la campagna vaccinale, che sta andando avanti”.

La macchina organizzativa in Puglia è ormai a regime e sta acquisendo la necessaria flessibilità logistica e d’impiego, basti pensare alle équipe mobili che vanno a vaccinare “a domicilio” nelle RSA e RSSA. Strumento che sarà utilizzata anche quando sarà avviata la Fase 2 della vaccinazione e, gradualmente, verranno coinvolti prima i soggetti più fragili, prima dell’intera popolazione.

Non bisogna dimenticare che il Servizio Sanitario regionale e gli operatori impegnati sul campo stanno affrontando la campagna di vaccinazione più complessa ed estesa da quando esiste la Sanità Pubblica.
I dati delle dosi somministrate, e dell’elevata adesione, rispecchiano il buon andamento della campagna vaccinale della ASL Bari. Ad oggi, infatti, sono state inoculate complessivamente 14.163 dosi di vaccino anti Covid-19, di cui circa 6.200 negli ospedali, 3.900 ad ospiti e operatori di residenze per anziani e strutture protette e le restanti utilizzate nelle diverse strutture ed articolazioni territoriali (Distretti, Dipartimenti, 118, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta).