Covid, taglio vaccini Pfitez: in Puglia 11700 dosi in meno

Ad oggi in Puglia sono stati vaccinati 50.904 operatori sanitari, 3.115 dipendenti non sanitari e 3.301 tra anziani e personale di Rsa

11700 dosi in meno di vaccino Pfizer per la Puglia. Sarebbe questo, sulla nostra regione, l’effetto del taglio alle forniture di vaccino Covid annunciato dalla società americana per l’Italia, una decisione che coinvolge tutta l’Europa, presa per ragioni legate alle linee produttive. La notizia emerge dalla ripartizione delle dosi resa nota dall’ufficio del Commissario straordinario, Domenico Arcuri, che già nelle scorse ore aveva annunciato “che farà di tutto per tutelare il diritto alla salute dei cittadini, riservandosi, in assenza di risposte, ogni eventuale azione conseguente in tutte le sedi. Secondo i numeri resi noti, la riduzione per l’Italia nella prossima settimana sarà pari a circa 165mila dosi. “Inoltre – si legge ancora nel comunicato – l’arbitraria distribuzione decisa dall’azienda, non condivisa né comunicata agli uffici del Commissario, produrrà un’asimmetria tra le singole Regioni, con una differente riduzione delle consegne e con sei Regioni che non subiranno alcuna riduzione”. Altre regioni, tra cui la Basilicata, non dovrebbero subire alcuna riduzione. Intanto in Puglia sono state vaccinate contro il Covid 57.320 persone, utilizzando il 76,8% delle sue dosi a disposizione attualmente. Secondo quanto emerge dalla ripartizione delle dosi resa nota dall’ufficio del Commissario straordinario Domenico Arcuri in Puglia nelle prossime ore dovrebbero arrivare 18.720 dosi anziché 30.420 come previsto, una riduzione del 38,4%. Per garantire i richiami, cominciati già in queste ore, per prudenza sarà quindi necessario rallentare con le nuove vaccinazioni della fase 1, in attesa di capire quali saranno i tempi certi delle prossime consegne e in quali quantità. Ad oggi in Puglia sono stati vaccinati 50.904 operatori sanitari, 3.115 dipendenti non sanitari e 3.301 tra anziani e personale di Rsa e Rssa. La Puglia ha nei suoi frigoriferi ancora 17.285 vaccini.