Covid-19, procedimento disciplinare per 20 dipendenti del Giovanni XXIII di Bari: non avrebbero rispetto le norme anticontagio

Avrebbero preso parte ad una festa privata privata organizzata in un reparto dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, contravvenendo a tutte le norme anticovid e non rispettando le procedure di prevenzione e controllo dell’infezione da Coronavirus; per questo la Direzione sanitaria del Policlinico ha avviato un procedimento disciplinare nei loro confronti. Si tratta di venti dipendenti dell’ospedale, tra cui 12 medici e 8 infermieri. La Direzione Sanitaria ha quindi acquisito la documentazione fotografica diffusa sui social network dai dipendenti e identificato i partecipanti, richiedendo al responsabile dell’unità operativa una relazione istruttoria per verificare se, oltre all’evidente mancato rispetto delle regole di distanziamento e corretto utilizzo delle procedure di prevenzione e controllo dell’infezione da Covid19, che ha messo a repentaglio la sicurezza degli operatori e la continuità delle cure, possa essersi verificata una interruzione di pubblico servizio o altra condotta penalmente rilevante che darebbe luogo ad una responsabilità di natura penale, oltre che disciplinare. La Direzione Aziendale trasmetterà quindi gli atti all’autorità giudiziaria per l’accertamento delle responsabilità.