Ad Anzi nel potentino rinviata l’apertura delle scuole: possibili casi di contagio

“I tamponi ai contatti delle persone contagiate, previsti per stamattina, rinviati a oggi pomeriggio, forse verranno eseguiti venerdì 25 settembre”.

Così il sindaco di Anzi, Filomena Graziadei che in una nota fornisce aggiornamenti su una vicenda che interessa almeno 30 tra ragazzi e ragazze del suo comune che il 17 settembre scorso hanno partecipato ad un’uscita scolastica e di un insegnante che il 14 settembre ha partecipato ad una riunione con altre 34 persone.

“La non tempestiva effettuazione dei tamponi è inaccettabile” scriveva mercoledì Graziadei “considerato che tra i contatti dei positivi ci sono circa 30 ragazzi/ragazze in età scolare tra 8/12 anni, che hanno partecipato giovedì 17 settembre scorso ad un’uscita organizzata dall’Istituto Comprensivo ‘V. Alfieri’ che ha coinvolto gli alunni della scuola secondaria di I grado dei plessi di Anzi e Laurenzana, rientrante nelle attività previste dal Progetto FSE PON ‘Potenziamento dell’educazione all’imprenditorialità’ e un insegnante, che ha partecipato ad una riunione il 14 settembre 2020, con la presenza di 34 persone, tra insegnanti e operatori scolastici”.

Per questo motivo è stata rinviata l’apertura della scuola: “La tensione emotiva derivante dal rischio di un possibile contagio dei contatti stretti e dei familiari conviventi (in prevalenza genitori) crea notevoli problemi per il panico che ne scaturisce” aggiunge il sindaco Graziadei “Ho sollecitato le strutture sanitarie competenti e sono in attesa di chiare indicazioni da fornire alle numerose famiglie coinvolte”.

A distanza di poche ore dal post sulla pagina Facebook comunale arriva a conferma dal direttore sanitario dell’Asl di Potenza: “venerdì mattina 25 settembre saranno eseguiti i tamponi a tutti i contatti dei positivi, che devono rimanere a casa fino all’esito”. Oggi intanto gli interessati saranno contattati direttamente dal sindaco per ulteriori informazioni.