Coronavirus: da Fondazione Ania 35.000 test per i carabinieri

Cinque regioni beneficeranno dei test sierologici: tra queste anche la Puglia

35 mila test sierologici a disposizione dell’Arma dei carabinieri: donati i test dall’Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici in 5 regioni, tra le quali c’è anche la Puglia.

Sono stati messi a disposizione della Fondazione Ania (associazione nazionale delle imprese assicuratrici) 35mila test sierologici per i Carabinieri da effettuare su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa, si legge in un comunicato congiunto Arma-Fondazione Ania, è partita in questi giorni e sono stati già effettuati oltre 5mila test nelle prime 5 regioni coinvolte nel progetto: Calabria, Molise, Puglia, Abruzzo e Umbria. I prelievi si svolgono nelle caserme dell’Arma e, nelle prossime settimane, l’iniziativa proseguirà nelle altre regioni e si concluderà entro l’autunno. Si tratta di un progetto molto importante anche per la sicurezza e la tutela della salute dei cittadini. Vista la capillare distribuzione delle caserme dei Carabinieri sul territorio italiano, i militari dell’Arma sono tra i rappresentanti delle forze dell’ordine che entrano maggiormente a contatto con la popolazione. Nei mesi del lockdown sono stati i primi ad intervenire in soccorso delle persone, soprattutto nelle zone rosse e nelle aree più isolate e difficili da raggiungere, prestando aiuto e soccorso anche agli anziani, i più esposti al rischio contagio. Proprio per questo motivo, il settore assicurativo ha deciso di essere accanto ai Carabinieri con un’iniziativa di prevenzione che garantisce massima sicurezza per i militari e per la cittadinanza durante le operazioni di assistenza sul territorio.