Lecce, donati due ecografi pediatrici all’ospedale Vito Fazzi

La donazione in ricordo del 25enne, Vincenzo Quarta, morto lo scorso aprile per una leucemia fulminante

Sono stati prima benedetti e poi donati i due ecografici pediatrici al Vito Fazzi di Lecce. Uno è stato donato all’Unità Operativa di Pediatria, diretta dal dott. Pasquale Paladini, in ricordo di Vincenzo Quarta, 25enne di Surbo (Le) morto lo scorso aprile per una leucemia fulminante, e il secondo in ricordo di Paola Maggio, alla Sezione di Reumatologia e Immunologia Pediatrica, diretta dalla dott.ssa Adele Cimino. I promotori dell’iniziativa sono stati due Enti del Terzo Settore, le associazioni “Cuore e mani aperte – OdV”, che da venti anni opera all’interno del nosocomio leccese e l’Associazione “Lorenzo Risolo Onlus”. Il dolore che si trasforma in donazione: il Direttore Generale Asl, Rodolfo Rollo, ha ringraziato tutti coloro che si dedicato a queste iniziative. Alla cerimonia ha preso parte anche il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, che ha ringraziato le due associazioni per l’impegno profuso anche in un periodo particolare è difficile come è stato quello della pandemia. “In un periodo in cui tutto si è fermato, e molte manifestazioni sono state annullate, la vostra rete della solidarietà, dell’amore e dell’assistenza non si è mai fermata – ha affermato il primo cittadino di Lecce, Carlo Salevemini – e ha permesso alle due associazioni di fare questa donazione importantissima, che è la testimonianza di una forza, di un amore e di una passione che non conosce ostacoli e che va oltre tutto”, ha concluso.