Fase 3: Asl Bari attiva 5 postazioni per tamponi a turisti

Il test è gratuito e su base volontaria

 

Sarà possibile effettuare il tampone direttamente in auto ai turisti e ai pugliesi che rientrano. L’Asl Bari ha attivato cinque postazioni di “Drive in clinics” tra Bari e provincia e un ambulatorio Covid free nella sede dell’ex Cto. Come stabilito dall’ultima disposizione della task force della Regione Puglia, i soggetti che arrivano, o rientrano, in regione provenienti da zone particolarmente a rischio epidemiologico – al momento individuate in Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna o dall’estero – sono invitati ad auto segnalarsi alle Asl e a sottoporsi al tampone. Il tutto avviene su base volontaria.

 

Dal 3 giugno sono oltre 215mila le persone arrivate in Puglia: “Il monitoraggio epidemiologico sul territorio ha una importanza strategica in questa fase della pandemia – dichiara il direttore generale della Asl, Antonio Sanguedolce – ed è un obiettivo che il dipartimento di Prevenzione sta perseguendo attraverso una organizzazione puntuale e capillare di servizi e risorse”.

 

“La concentrazione recente di alcuni casi positivi al Covid registrati in Puglia in soggetti provenienti da Bulgaria, Albania e Perù ha determinato l’opportunità di sollecitare l’auto segnalazione – spiega il direttore del dipartimento di Prevenzione della Asl, Domenico Lagravinese- che ci permette, una volta raccolti i dati dell’utente, di prenotare ed eseguire su base volontaria il tampone oro faringeo”. Il Dipartimento di prevenzione ha predisposto cinque postazioni a Bari, Noicattaro, Altamura, Giovinazzo e Alberobello per il servizio Drive in clinics che consiste nella possibilità di eseguire il test molecolare direttamente in auto.