Coronavirus: altri tre decessi in Rssa Canosa di Puglia

Quella di Canosa è una delle tre residenze per anziani della provincia Bat sulle quali sono in corso accertamenti della Procura di Trani

 

Non si placa la tempesta che ha colpito le residenze socio sanitarie per anziani durante l’emergenza coronavirus. Sale a sei il numero dei morti tra gli anziani positivi al Covid19 nella Residenza socio-sanitaria assistita San Giuseppe a Canosa di Puglia.

 

Nelle scorse ore sono morti tre ospiti, che si aggiungono ai tre dei giorni scorsi. Nella struttura i casi positivi sono finora 47 (43 ospiti e 4 operatori) e al momento sono presenti 34 pazienti, 30 dei quali positivi. Quella di Canosa è una delle tre residenze per anziani della provincia Bat, a nord di Bari, con focolai di contagio e sulle quali per questo sono in corso accertamenti della Procura di Trani.

 

Le altre due sono l’Opera Don Uva di Bisceglie (46 casi positivi: 37 pazienti e 9 operatori) e la Rssa Opere Pie Riunite Bilanzuoli-Corsi Falconi-Ciani di Minervino Murge (40 positivi: 30 ospiti e 10 tra operatori e religiosi). Il Dipartimento di prevenzione dell’Asl Bat ha organizzato nei giorni scorsi una task force per il monitoraggio di tutte le 17 strutture sul territorio (Rsa, Rssa e centri diurni) per verificare le disposizioni per la prevenzione del contagio. Intanto si cerca di capire come sia arrivato il virus nelle case di riposo.