Matera, isolata in tavernetta dal resto della famiglia: la prima guarita in casa

Prima paziente guarita dal COVID-19 tra coloro che sono sottoposti a misura di isolamento contumaciale nella propria abitazione. Aveva contratto il virus, il 20 marzo

“E’ una buona notizia” ha sottolineato il sindaco “che ci ricorda che il coronavirus può essere sconfitto. La paziente dispone di una tavernetta in cui ha potuto isolarsi perfettamente dal resto della famiglia e non ha così trasmesso il virus ai suoi congiunti. Non tutti hanno purtroppo questa possibilità. Dopo l’ulteriore disponibilità di strutture per ospitare i positivi al COVID-19 che non necessitano di ricovero ospedaliero, ci attendiamo a breve che si possa dare seguito alle azioni necessarie a garantire la salute dei nuclei familiari in cui risiedono i contagiati e di conseguenza di tutta la comunità. Dobbiamo limitare il più possibile la diffusione del coronavirus. per questo è fondamentale che tutti i cittadini restino a casa ed escano dalle proprie abitazioni solo in caso di effettiva necessità. Invito tutti i cittadini, in occasione delle festività pasquali ad evitare assembramenti e code davanti ai supermercati e ricordo che ci sono molti esercizi commerciali che effettuano il servizio di consegna a domicilio dei prodotti, anche dei tradizionali alimenti della Pasqua”.