Foggia, arrivano infermieri in Capitanata per sostenere l’emergenza sanitaria

Tre infermieri hanno appena avviato il loro rapporto di lavoro con l’ospedale di Foggia e vengono tutti da fuori regione: uno di Roma, l’altro di Frosinone e una donna dalla Campania. Sono venuti in Puglia, a Foggia, per dare una mano nell’emergenza Covid-19 e si uniscono alla schiera di personale che in questi mesi sta affrontando turni massacranti per assistere i malati: Foggia rimane la zona più colpita dai casi di contagio (se si esclude Bari in proporzione alla popolazione) e quindi con una elevata necessità di avere rinforzi per fronteggiare la pandemia.

 

La rete della solidarietà arriva anche qui: il responsabile di un albergo di Lucera, ha dato fin da subito la sua disponibilità ad ospitare il personale qualora ce ne fosse stato bisogno e così è stato. L’organizzazione e la sicurezza vale anche in questi luoghi, naturalmente, e il titolare tiene a far sapere che mai come in questo momento le operazioni di pulizia sono più severe che mai. Una forma di ringraziamento quella di tenere anche ai piccoli gesti che possono fare la differenza per ricambiare questo atto di solidarietà che non può fare che bene all’umore della gente.

 

Tra qualche giorno sarà stilato un elenco completo delle strutture pubbliche che si sono offerte di ospitare gratuitamente il personale medico e/o infermieristico.