Coldiretti. Insetti a tavola dal 2018, cavallette e grilli “buoni” da mangiare

Coldiretti: “Il 54% degli italiani non li mangerebbe”

Il nuovo anno porterà, tra le tante, anche alcune novità sulle tavole degli italiani. Lasciamo decidere a voi, se quella dic ui stiamo per parlare è positiva o negativa. Fatto sta che dal primo gennaio 2018 si applicherà il nuovo regolamento Ue sui “novel food” che permetterà di riconoscere gli insetti interi sia come nuovi alimenti che come prodotti tradizionali da paesi terzi, aprendo di fatto alla loro produzione e vendita anche in Italia.

I prodotti sono stati mostrati in anteprima dalla Coldiretti dalla pasta all’uovo artigianale ai grilli ai millepiedi cinesi arrostiti al forno per renderli croccanti e poi affumicati, dalle tarantole arrostite senza conservanti né coloranti dal Laos ai vermi giganti della farina dalla Tailandia che sono arrostiti e “dicono” che abbiano un gusto simile alle patatine con un leggero aroma di pollo.

“Il 54% degli italiani non li mangerebbe” ha però dichiarato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo commentando le recenti disposizioni europee che prevedono l’arrivo sulle tavole italiane di insetti come cavallette, vermi e tarantole a partire del 2018.