Bari. All’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” un convegno interdisciplinare

Cardiologia, medicina legale e rianimazione. Tre delicate tematiche di cui si è discusso durante il convegno dal titolo “Tra la vita e la morte: aspetti medico legali”

Vita e morte, due mondi a cavallo tra l’etica e la scienza, tra la fede e la medicina, tra la “proporzionalità delle cure” e la presenza del medico accanto al paziente fino all’ultimo respiro. Tutte prospettive legate, e nello stesso tempo divise, dalla necessità di tutelare il diritto alla vita andando, però, incontro alla eventuale volontà del malato terminale a non “subire” l’accanimento terapeutico.

Alla tavola rotonda anche l’arcivescovo di Bari-Bitonto, monsignor Francesco Cacucci, che ha commentato l’approvazione della legge sul biotestamento.