Aned, 5000 firme per la dialisi pubblica.

foto (11)Quasi 5000 firme raccolte in 35 giorni (dal 30 aprile al 5 giugno scorso). L’Aned, l’associazione nazionale emodializzati dialisi e trapianto – onlus, Comitato Basilicata, ha inteso in questo modo porre l’attenzione sull’importanza della dialisi pubblica, alla luce di un parere favorevole espresso dalla Regione Basilicata per la realizzazione di un centro privato a Policoro. Attraverso la petizione popolare dunque – è stato spiegato stamane nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Potenza – l’associazione “chiede l’istituzione di un centro di dialisi pubblico nell’ospedale policorese, “perché – è stato detto – il presidio dispone dei reparti che servono a curare meglio i pazienti e garantisce sicurezza ed economicità”. “Si alla dialisi pubblica” – ha ribadito ancora l’Aned, dal momento che mentre il privato si occupa della sola terapia dialitica, il sistema sanitario pubblico “si deve sobbarcare – è stato detto – anche la diagnosi, la prevenzione, la cura delle complicanze, i trapianti e i successivi controlli”. Le firme raccolte intanto sono state consegnate al presidente della giunta regionale, Pittella e al presidente del consiglio regionale, Mollica.