Cannabis e cocaina in testa consumi tra adolescenti

Ifc-Cnr, 600mila studenti italiani ne hanno fatto uso nel 2013

SpacciatoreLa cannabis continua ad essere la sostanza illegale più utilizzata dai giovani, seguita da cocaina e droghe sintetiche, ma anche l’eroina torna ‘di moda’ fra i ragazzi. Sono alcuni dei dati che emergono dal volume ‘Consumi d’azzardo: alchimie, fragilità e normalità’ del Consiglio nazionale delle ricerche (Ifc-Cnr) di Pisa, che illustra i principali risultati dello studio Espad Italia 2013.

Secondo le stime, sono circa 600mila gli studenti italiani che nel 2013 hanno utilizzato sostanze psicoattive illegali. L’indagine lancia anche l’allarme su un altro aspetto: gli adolescenti si improvvisano sempre più spesso ‘alchimisti’ delle droghe, mescolando sostanze e principi attivi differenti, con seri rischi per la loro salute. La ricerca rileva come pure l’uso di alcol sia molto diffuso, anche se gli studenti italiani bevono ‘meglio’ dei coetanei europei, sia per minori quantità di alcol puro ingerite, sia per una meno diffusa tendenza al ‘binge drinking’ (abbuffate di alcol fuori dai pasti) e alle ubriacature.

Emerge, inoltre, un’inversione di tendenza per il gioco d’azzardo: dopo un andamento di crescita fino al 2008, negli ultimi 5 anni si è registrato un calo di interesse.