Anche a Matera la Settimana della Prevenzione Andrologica

MATERA – In Italia la prevenzione andrologica è stata a lungo trascurata andando a minare il potenziale di fertilità delle generazioni future. Nel mondo si registra un aumento preoccupante delle patologie della sfera riproduttiva e sessuale maschile, in buona parte legate a comportamenti scorretti o dannosi acquisiti già in età giovanile. Secondo i principali osservatori, meno del 5% dei ragazzi sotto i vent’anni ha fatto una visita dall’andrologo, mentre più del 40% delle ragazze della medesima età sono state almeno una volta da un ginecologo. Ad oggi, con il venir meno della visita di leva, in passato unica forma di screening su larga scala, non è prevista nessuna valutazione andrologica obbligatoria nei giovani. Sta quindi a ciascuno di noi prendersi cura della propria salute sessuale o di quella dei propri figli.Spesso molti problemi riguardanti la sfera sessuale e riproduttiva dell’uomo adulto si sviluppano proprio durante la prima infanzia o nell’età dello sviluppo. In occasione della settimana della prevenzione andrologica, i cinque giorni di visite gratuite, promosse dalla Società Italiana di Andrologia, fino al prossimo 27 maggio, rappresentano quindi un’utile occasione di screening anche per i maschi in giovane età, come sottolinea il dottor Italo Veneziano, responsabile servizio andrologia, all’Unità Operativa di Urologia del Madonna delle Grazie, diretta dal dottor Giuseppe Disabato. Per prenotare, il numero verde attivato dalla Società Italiana di Andrologia è: 800-896982. E’ però possibile contattare direttamente l’Unità Operativa di Urologia.