Tumori: “Puglia migliore al Sud per mobilità e assistenza”

Secondo i dati diffusi da Svimez e Ropi sull’assistenza la cura oncologica in Italia, la Puglia e’ la Regione piu’ virtuosa al Sud per mobilita’ e assistenza ai pazienti.

Sono migliorati i dati sulla mobilità passiva oncologica, ovvero quei pazienti che emigrano negli ospedali del Nord per farsi curare: la Puglia registra il 13,9%, tasso più basso al Sud, e ben distante dal 41% di Campania e Calabria. Anche per la prevenzione la Puglia risulta tra le più efficienti al Sud: il 64,5% delle donne tra i 50 e 69 anni hanno eseguito lo screening per il tumore alla mammella. In Campania e in Calabria, sono meno della metà. In questo ambito la Puglia ha anche aumentato la capacità di attrazione: ad esempio, vengono in Puglia il 40% delle donne lucane colpite da questa patologia che hanno deciso di curarsi fuori regione”. È quanto afferma il

direttore della Rete Oncologica Pugliese Giammarco Surico, commentando i dati contenuti nel rapporto ‘Un Paese due cure’ presentato a Roma a cura di Svimez e Save the Children.