Carnevale di Putignano, grande successo per la 629esima edizione: vince “C’era una volta un re…”

C’era una volta un re…”, l’opera in cartapesta dei maestri Vito e Paolo Mastrangelo che racconta il risveglio di Re Carnevale dopo due anni di letargo legati alla pandemia, è il carro vincitore della 629esima edizione del Carnevale di Putignano.

E’ stata l’edizione dei record con centinaia di migliaia di visitatori accorsi nella cittadina del Barese per i corsi mascherati del carnevale più antico d’Europa. In 15mila soltanto per il Closing Party di sabato 25 febbraio con i sette carri posizionati sul percorso. Musica, giochi di luci e colori e divertimento per il gran finale culminato con la premiazione del vincitore.

Secondo posto per il maestro cartapestaio Deni Bianco con il suo “De-Sidera” e terzo posto invece per “La rotta dei merli” di Pinuccio Nardelli e Diego Simone.

A Putignano, la 629esima edizione è stata “Tutta un’altra fiaba” con i maestri cartapestai che hanno reinterpretato a modo loro fiabe famose e leggende o, ispirandosi a fatti di attualità, hanno raccontato una fiaba propria.

Dopo la premiazione, la Fondazione del Carnevale ha anche ufficializzato la seconda maschera del Carnevale di Putignano. Dal prossimo anno Farinella – unica maschera riconosciuta fino a ora – sarà ufficialmente accompagnata da Cecè, quella che fino a oggi era invece indicata come il suo alter ego. Il nome della maschera è stato scelto attraverso un sondaggio popolare.