Comuni: Melucci, ‘Noi gli artefici cambiamento positivo di Taranto’

“Noi siamo gli artefici del cambiamento positivo che Taranto sta vivendo, noi abbiamo avuto il coraggio di avviare il superamento della monocultura siderurgica, tutto ciò che avevano chiesto i cittadini con grande chiarezza. Oggi sciogliamo gli ormeggi e con una coalizione finalmente ordinata, definita, coerente, leale e fondata su di una etica impegnativa, iniziamo un viaggio importante per raccontare a tutti i nostri concittadini chi siamo, cosa abbiamo fatto, cosa vogliamo portare a termine per il miglior futuro della comunità”.

Così l’ex sindaco di Taranto Rinaldo Melucci durante la riunione di questa mattina del tavolo del centrosinistra, a cui hanno aderito al momento 13 tra partiti (tra cui Pd, Popolari con Emiliano, Liberi e Uguali, Articolo Uno e Sinistra Italiana) e liste civiche che sostengono la sua ricandidatura alle elezioni in programma la prossima primavera. Attualmente la gestione dell’ente è affidata a un commissario prefettizio per lo scioglimento anticipato del Consiglio comunale determinato dalle contestuali dimissioni di 17 consiglieri.

“Noi – ha aggiunto Melucci – abbiamo una idea precisa di città, quel futuro non lo declamiamo o lo attendiamo, lo stiamo già costruendo. Stiamo restituendo ordine a una coalizione che in questi anni ha faticato e aveva all’interno, come abbiamo potuto appurare nelle ultime settimane, personalità molto distanti dalla cultura, dai valori e dagli obiettivi del centrosinistra. Parleremo del programma, di come affinarlo, di come illustrare alla città, insieme a quello che è stato realizzato, quale è il proposito per completare questo programma di transizione di Taranto. Il tavolo si sta strutturando – ha concluso – e confidiamo possa allargarsi nelle prossime settimane. Partiamo con il vento in poppa”. (ANSA).

YB6-KIM/