Sostenibilità, l’assessore lucano Rosa: “Non si può parlare di turismo se non si considera l’impatto sull’ambiente”

Non si può parlare di turismo sostenibile se non si considera l’impatto sull’ambiente. E non si può parlare di ambiente se non si considerano i bisogni dei cittadini. Questo è lo sviluppo sostenibile. Questo è il futuro della Basilicata”. Così l’assessore all’Ambiente e Energia, Gianni Rosa, intervenuto al convegno “Maratea nel futuro: ambiente, turismo e infrastrutture”.

Per l’assessore in Basilicata sono mancate pianificazione e programmazione, in termini di tutela ambientale: “Esempio emblematico il Piano Coste. La mia prima sollecitazione perché fosse approvato – ha spiegato Rosa – risale al 2014, quando ero consigliere regionale. Il Piano coste, propedeutico all’approvazione del Piano Lidi, è fondamentale non solo per consentire la programmazione di interventi a tutela dell’ambiente costiero, ma anche per la programmazione turistica. “Quando mi sono insediato – ha aggiunto l’assessore – avevo promesso che ci avrei lavorato da subito; promessa mantenuta: la scorsa settimana abbiamo approvato il Piano stralcio della Costa ionica. 

La tutela ambientale ha cambiato metodo: un approccio integrato pianificatorio che ha come obiettivo il controllo, sì, ma anche l’implementazione della qualità territoriale ed ambientale attraverso l’uso sostenibile delle risorse. Il vero cambiamento è pensare al futuro, programmandolo, ponendo le basi che ci permetteranno nel medio e lungo periodo di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.