Controlli su campagna vaccinale: Emiliano incarica il Nirs sulla denuncia dell’on. Lacarra

 

Mi giungono voci di gravissime crepe nel piano vaccinale e in particolare di fatti gravissimi accaduti qui in Puglia. E’ quanto ha denunciato in un post su Facebook il deputato del Partito Democratico, Marco Lacarra. “Persone che non hanno alcun titolo per accedere ai vaccini anti-Covid-19 – si legge nel post di Lacarra – riescono a farselo somministrare sfruttando conoscenze e favori”.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha incaricato l’avvocato Antonio La Scala coordinatore del Nirs, il Nucleo ispettivo regionale sanitario della Regione Puglia, di assumere immediatamente dall’onorevole Marco Lacarra tutte le notizie riguardo ai gravi episodi denunciati.

Sui fatti che l’onorevole Lacarra denuncerà – ha dichiarato Emiliano – saranno svolti approfonditi e severi accertamenti per denunciare i reati eventualmente commessi e per adottare le sanzioni disciplinari conseguenti”.

Il Nirs era stato gia’ incaricato dal presidente della Regione Puglia, dal 26 gennaio scorso, di aprire un’ampia indagine sugli eventuali abusi collegati alla campagna vaccinale.

Lo stesso presidente Emiliano aveva spiegato pubblicamente che l’eventuale somministrazione illegale di vaccini corrisponde ad una appropriazione illecita dello stesso con conseguenti reati da parte dei pubblici ufficiali che li hanno ricevuti in consegna. Al momento sono in corso accertamenti che, sono al vaglio del Nirs e, in caso di notizia di reato, verranno trasmessi alle procure competenti.