Deposito scorie nucleari, Comuni e Regioni avranno più tempo per presentare osservazioni

 

Comuni e Regioni avranno a disposizione 180 giorni per presentare le osservazioni sul deposito unico di scorie nucleari. Per effetto del decreto “mille proroghe” è stato ampliato il termine inizialmente fissato a 60 giorni dalla pubblicazione del piano. Il seminario nazionale, propedeutico all’adozione della nuova carta, si svolgerà invece dopo 240 giorni, anziché dopo 120. Le Commissioni Affari costituzionali e bilancio della camera sono riuscite a sbrogliare i principali problemi, rispondendo positivamente alla prima prova parlamentare per il nuovo governo. Numerosi i temi trattati tra cui: La moratoria sulle trivelle; fine del mercato tutelato dell’energia nel 2023; domande di Cig Covid fino al 31 marzo.