Adelfia e Palo del Colle, atti vandalici l’ultimo dell’anno: ragazzi danneggiano auto parcheggiate e uno scivolo in un parco

A Taranto, la polizia ha identificato l’autore del video realizzato la notte di Capodanno, che mostra un bambino sparare con una scacciacani da una finestra

Macchine danneggiate e uno scivolo di un parco comunale distrutto: e’ il bilancio di fine anno denunciato dai sindaci di Adelfia e Palo del Colle. Gli autori degli atti di vandalismo del tardo pomeriggio del 31 dicembre sarebbero dei ragazzi, alcuni di loro probabilmente minorenni. Ad Adelfia, ‘una banda di giovani – scrive su facebook il primo cittadino Giuseppe Cosola – ha danneggiato diverse macchine parcheggiate nelle vie del paese’. Allegate al post del sindaco di Adelfia i fotogrammi delle telecamere di videosorveglianza che mostrano almeno cinque persone intente a bucare ruote di auto. ‘Stiamo già procedendo alla loro identificazione’ ha proseguito Cosola, invitando ‘chi ha subito danni a sporgere denuncia’. A Palo del Colle, invece, uno scivolo per bambini di Piazza Diaz è stato distrutto dall’esplosione di un grosso petardo. “Dalle telecamere della zona – ha dichiarato il sindaco Tommaso Amendolara – siamo riusciti a vedere che si tratta di un gruppo di una decina di ragazzi e ragazze, che hanno posizionato un petardo proprio sullo scivolo. Ai ragazzi che hanno compiuto questo gesto – ha proseguito il sindaco di Paolo del Colle – chiedo di dare l’esempio e autodenunciarsi, scusandosi con la cittadinanza per il danno arrecato”. Intanto, a Taranto la polizia ha identificato l’autore del video realizzato la notte di Capodanno, che mostra un bambino sparare con una scacciacani da una finestra. Sarebbe stato il cugino ventunenne, possessore secondo gli agenti della stessa scacciacani usata del bambino, a realizzare il video. Segnalati all’autorita’ giudiziaria anche i genitori del bambino per omessa vigilanza di minore sotto i 14 anni. Il giovane e’ stato denunciato in stato di libertà, per spari in luogo pubblico e procurato allarme. A casa del 21enne è stata sequestrata una scacciacani calibro 8 a salve, completa di caricatore e munizioni, identica a quella utilizzata dal bambino nel video. Sequestrati anche 18 proiettili dello stesso calibro, trovati sul marciapiede di fronte al balcone.